Interior Designer: come trovare clienti

Interior Designer: come trovare clienti

Trovare nuovi clienti è una delle ambizioni principali per chiunque lavori come Interior Designer o arredatore / arredatrice, specialmente quando si è all’inizio della propria carriera e non si è ancora riusciti a costruire una fama legata al proprio nome. Vediamo insieme alcune tecniche che possono essere utilizzate per trovare clienti per l’attività di Interior Designer.

1. Specializzarsi

Anche se all’inizio può essere complicato, specializzarsi in uno settore del design o in un settore lavorativo specifico consente di emergere dalla massa di Interior Designer che accettano qualsiasi tipo di incarico, indipendentemente dal loro gusto personale. Se siete già Interior Designer avete pensato di seguire un corso di Yacht Staging  (Interior Design di Yacht e barche a vela)? O specializzarvi del giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design o nell’editoria? O ancora nell’Illuminotecnica (Lighting Design) o nel colore. O infine nell’Home Staging?

2. Racconta cosa fai

In un mondo iperconnesso, se non si spiega bene cosa si è in grado di fare, il numero di possibili clienti si avvicina drasticamente a zero. Fra le varie possibili contromisure, una è realizzare un blog nel quale descrivere cosa si offre, gli ultimi progetti seguiti (con numerose foto per attirare l’occhio dei possibili clienti), alcuni consigli di stile e come mettersi in contatto. Mantenere aggiornato il blog consente di avere un biglietto da visita virtuale, che le persone potranno consultare in qualsiasi momento della giornata.

3. Fai parlare di te gli altri

I social network sono uno strumento fondamentale per diffondere le notizie degli ultimo progetti seguiti, per condividere articoli ed eventi e per costruire una community di appassionati. In Italia è fondamentale avere una presenza su Facebook, essendo uno dei social più frequentati, ma non è l’unico. Un’opzione molto valida può essere Instagram, sul quale condividere le immagini di progetti e realizzazioni, così come essere presenti su portali come Houzz.it può essere una strategia molto efficace, trattandosi di un social network dedicato ad architettura e design. Scopri anche iniziative come quelle di Interiorissimi. Una rivista che offre visibilità ai giovani Interior Designer. 

4. Pubblicità online

Per cercare clienti è necessario investire energie e soldi. Fare pubblicità al proprio sito e ai propri lavori è il metodo migliore per portare più persone possibili a contatto con noi e con i progetti che sono stati seguiti. È possibile usare sia gli strumenti pubblicitari dei vari social media, come Facebook ADS, sia strumenti messi a disposizione dai motori di ricerca, come Google ADS. Ogni strumento può andare a intercettare persone diverse, stuzzicandone la curiosità o influenzandone i processi di selezione e acquisto.

5. Portali di ricerca lavoro

Una possibilità, specialmente per chi è all’inizio, può essere quella di appoggiarsi a portali dedicati all’incrocio fra domanda e offerta di lavoro. Un esempio può essere Freelancer, dove è possibile analizzare una serie di richieste di chi cerca professionisti. Una volta trovata la richiesta di lavoro che più interessa, è possibile candidarsi con una proposta. La tipologia di lavoro più richiesta su questi portali è quella di tipo grafico. Le proposte, richiedono quasi sempre la conoscenza dell’inglese. Avete provato i contest (concorsi online) su  Gopillar?

6. Niente tecnicismi

Una comunicazione chiara e diretta e fondamentale. Evitare di usare termini tecnici consente di far capire alle persone quali sono i punti di forza di un progetto o di uno stile, rendendole anche più propense a contattarvi, chiamando, mandando una mail o compilando un form.

Scopri anche il corso su Instagram per Architetti e Interior Designer per aumentare follower e clienti.

Domande? Scrivici a info@accademitalematica.it